Madrelingua

Traduttore legale o traduttore giurato?


È necessario porre l’argomento al centro dell’attenzione del lettore per far chiarezza sulla suddetta figura professionale.
In ogni ambito, è di fondamentale importanza affidarsi ad un professionista certificato e competente.
Partendo dal presupposto che, secondo l’ordinamento giuridico italiano, il traduttore giurato non esiste, abbiamo delle figure professionali che possono essere definite traduttori legali o giuridici specializzate in materia legale e notarile.
I traduttori non appartengono ad un Albo professionale dedicato alla propria categoria, tuttavia possono iscriversi all’Albo dei Periti ed Esperti della Camera di Commercio di competenza territoriale dove il professionista risiede.
Ogni Tribunale presente sul territorio nazionale dispone di un Albo dei CTU e Periti.

Il Consulente Tecnico d’ufficio (CTU), nello specifico, è una figura professionale dimostrante di essere in possesso di speciali competenze tecniche e professionali in una determinata materia nell'ambito del processo civile, mentre per il processo penale vi è l’Esperto. Subordinatamente all'Albo, nel quale vi sono i contatti del professionista accessibili a tutti, il CTU e il Perito possono essere eventualmente convocati dal Giudice in sede processuale.
In alcuni Paesi esteri, il traduttore giurato, è ufficialmente riconosciuto dall'ordinamento giuridico del Paese stesso. A sua volta dispone del potere di firmare e timbrare le proprie traduzioni senza l’intervento del Tribunale.
In conclusione, in Italia vi sono traduttori specializzati nell'ambito giuridico, che possono facoltativamente essere iscritti all'Albo dei CTU e Periti del Tribunale. 


+39 342 779 4608
info@studiojuravit.com P.IVA 03222480737
Dove siamo
Con sede in Martina Franca, lavoriamo in tutto il mondo!
Ci trovi anche su
Ornella Lauria Traduzioni Giurate

Website & Design by  Matteo Fusillo